Amazon prime day
Share:

Amazon Prime Day 2019: boom di vendite per i clienti Qapla’

Il 15 e 16 Luglio si è tenuto l'Amazon Prime Day 2019. Abbiamo qui analizzato le spedizioni dei clienti Qapla', che vendono sul markeplace ma usano la propria logistica: consulta i dati..

Amazon quest’anno ha raddoppiato il giorno dedicato agli sconti per gli abbonati Prime: è durato, infatti, 48 ore il Prime Day 2019 il 15 e 16 Luglio scorsi (evento giunto alla sua quinta edizione). E’ una data cerchiata in rosso essendo diventata una sorta di Black Friday estivo, attesa con ansia da tutti i merchant (sia che vendano su Amazon che altrove).Abbiamo osservato l’andamento degli ordini dei nostri clienti per chi vende sul marketplace ma spedisce direttamente, senza passare dalla logistica del colosso americano e abbiamo ricavato i dati relativi alle spedizioni effettuate durante l’Amazon Prime Day.

Le Vendite complessive di Amazon Prime Day 2019

I numeri parlano di un grande successo delle giornate di promozioni riservate agli oltre 100 milioni di abbonati Prime a livello mondiale. Secondo i primi dati annunciati dallo stesso Amazon, sono state sorpassate le vendite dello scorso Black Friday e Cyber Monday (fonte: Il Sole 24 Ore). Il CEO Jeff Bezos, riferendosi ai clienti Prime, ha dichiarato: “Hanno comprato milioni di dispositivi con l’assistente vocale Alexa, hanno ricevuto decine di milioni di dollari di risparmi facendo compere dalla Whole Foods Market e hanno acquistato oltre due miliardi di dollari di prodotti da aziende indipendenti di dimensioni medio-piccole”.

La strategia di Amazon è sempre più improntata a valorizzare e aumentare i suoi clienti abbonati. Si tenga presente che la penetrazione di Prime è del 30% sul mercato Usa, ma ancora soltanto del 5% nel resto del mondo, quindi i margini di crescita sono molto ampli e questo appuntamento spinge molti utenti a sottoscrivere l’abbonamento.

Per quanto riguarda il nostro Paese, i clienti Prime italiani hanno acquistato il 15 e 16 luglio oltre 175 milioni di prodotti, risparmiando oltre 25 milioni di euro, secondo quanto riferito da Mariangela Marseglia, Country Manager Amazon Italy. Le categorie di articoli più venduti in Italia sono stati: dispositivi elettronici, bevande e prodotti per la cura della casa. A farla da padrone tra i prodotti a marchio Amazon sono stati Alexa Echo Show e i tablet Fire; è stato il miglior Prime Day di sempre per gli e-reader Kindle.

L’andamento degli Ordini dei Clienti Qapla’ su Amazon

spedizioni-amazon-qapla
Spedizioni dei clienti Qapla’ che vendono su Amazon, 01.06.19 – 17.07.19

L’effetto del boom di acquisti non si è limitato ai soli prodotti Prime, ma si è fatto notevolmente sentire anche per tutti gli altri articoli venduti dai Seller sulla piattaforma e spediti tramite la propria logistica (ricordiamo, invece, che i prodotti Prime sono venduti e spediti direttamente da Amazon). Grazie all’integrazione con Qapla’, sono molti i merchant che hanno il proprio store sul marketplace, spediscono con i corrieri scelti e poi gestiscono tutta la fase di Post Vendita grazie alla nostra soluzione.

Le spedizioni gestite su Qapla’ dai Seller Amazon durante il Prime Day il 15 e 16 Luglio sono state, rispettivamente, 3.923 e 4.232. Rispetto allo stesso giorno della settimana precedente (8 e 9 Luglio) sono raddoppiate o più che raddoppiate: +90% il 15 Luglio e +140% il 16 Luglio. Si tratta di un picco davvero notevole, se paragonato a tutto l’andamento delle spedizioni dei Seller Amazon mostrata nel grafico sopra: la media di giugno è attorno alle 1.600 spedizioni giornaliere gestite con una punta massima di 2.315 fatta registrare il 10 giugno e il trend è analogo nelle prime due settimane di luglio con media quotidiana vicina alle 1.700 e un massimo di 2.508 il primo del mese.

Al pari del Black Friday, ormai anche l’appuntamento del Prime Day si è fissato nella mente dei consumatori, anche in Italia. Il maggior traffico sul marketplace e la maggiore propensione all’acquisto spinge anche i prodotti non scontati e genera benefici per la maggior parte dei Seller, come conferma l’andamento delle spedizioni registrato dai nostri clienti. Il tutto dimostra la possibilità di incentivare le vendite e accrescere il proprio business anche in periodi tradizionalmente deboli per il retail: una strategia forse perseguibile anche da eCommerce di altre dimensioni, per moltiplicare i picchi annuali di ordini.

© Blog Qapla’, Riproduzione riservata

Share: