Sensebuzz 2
Share:

Come Promuovere un eCommerce? Intervista a SenseBuzz

Perché non ottieni i risultati sperati nella comunicazione e nelle tue vendite? Leggi l'intervista a SenseBuzz, agenzia specializzata nel Social Media Marketing

Oggi ci troviamo con i ragazzi di SenseBuzz, un team internazionale di esperti  in materia di comunicazione digitale, che regalerà a Qapla’ la loro preziosa visione del mondo della vendita online cercando di predisporci al meglio a tutta la complicità di fattori che lo interessano.

Al via con le domande per loro!

1) La maggior parte delle persone che si affaccia al mondo dell’eCommerce incontra spesso difficoltà nella promozione dei propri prodotti e servizi e la costante sfida a mantenere sostenibili i fatturati genera molta pressione; quali sono quindi, secondo voi, gli errori più comuni per chi decide di intraprendere questa strada?

Sicuramente l’orgoglio! In tanti crediamo che sia sufficiente avere la struttura, un bel sito e qualcosa da vendere che nella nostra mente e nel nostro cuore è percepito come il migliore in circolazione, dimenticandoci di tutto ciò che c’è intorno.

La verità è che solo pochi comprano le nostre passioni e che è sempre il mercato a dettare le regole del gioco e ciò che va acquistato o meno. Una buona struttura per poter essere sostenibile e perdurare nel tempo ha bisogno di accettare e adeguarsi alle esigenze e ai comportamenti del mercato cercando costantemente di individuare la chiave che possa sbloccare e catturare l’attenzione del consumatore.

2) Sicuramente questi rappresentano alcuni fra i principali ostacoli al successo e catturare l’attenzione di un potenziale consumatore in un mondo così competitivo e pieno di distrazioni non è assolutamente facile! Come lo fate voi? Qual è il vostro canale preferenziale?

Noi lo facciamo attraverso Facebook e Instagram! Innanzitutto perché sono piattaforme dove numero di utenti e frequenza di accessi raggiungono valori al di sopra di ogni possibile immaginazione, basti pensare che ad oggi si registrano solo in Italia in media 30 milioni di utenti attivi al mese per Facebook e 19 milioni per Instagram.

La pubblicità su Facebook ha un costo molto inferiore e onesto rispetto ai tradizionali metodi di comunicazione pubblicitaria e un bacino d’utenza come appena detto altrettanto vasto.

Il pagamento si effettua solo per effettiva visualizzazione di un annuncio pubblicitario da parte di un potenziale consumatore, cosa che non accade ad esempio con la cara vecchia televisione dove il canone si paga sia a trascorrerci le serate davanti o meno.

Cosa pensereste se vi dicessimo che con pochi euro si possono raggiungere più di 1000 persone? Forse che siamo dei pazzi ahah…a volte non ci rendiamo conto ma per avere la stessa visibilità nel mondo reale dovremmo scendere nella piazza principale della nostra città, offrire magari un bicchiere di vino a tutti i presenti senza neanche essere sicuri che poi vengano ad acquistare nel nostro store. E quanto ci costerebbe? Forse più di qualche euro. Questo lo diciamo a chi non crede nell’esplorazione dei canali Facebook e Instagram per promuovere la propria azienda! Le opportunità arrivano predisponendosi ad esse con uno sguardo alla novità.

3)  Tutti questi sono davvero numeri incredibili e il rapporto con le tradizionali tecniche di comunicazione fa veramente aprire gli occhi sulle potenzialità di piattaforme come Instagram e Facebook per le aziende! Cosa direste al pubblico che vi legge per convincerli ad investire su questi canali come opportunità e ad affidarsi ad un team di esperti per navigare sicuri nel mare della concorrenza digitale?

Le potenzialità di questi strumenti sono pressoché illimitate a partire dal grande livello di coinvolgimento e interazione che si può generare con il proprio potenziale cliente accorciando le distanze: un rapporto più diretto, familiare che lo possa far sentire parte di un gruppo, che possa dargli un’identità e che attiri il suo costante interessamento e lo faccia tornare.

Grazie a diversi strumenti creativi messi a disposizione delle piattaforme Facebook e Instagram, diventa un piacere realizzare soluzioni ad alto impatto visivo e molto diversificate in modo da soddisfare tutti i gusti; grazie ad un sistema di ottimizzazione eccellente invece è possibile intercettare utenti più propensi a compiere una specifica azione suddividendoli in diverse classi di interessi, comportamenti e azioni.

E’ possibile individuare utenti con comportamenti simili a quelli che hanno generato una conversione per la vostra azienda e re-intercettare in fasi successive tutti quegli utenti che ad un primo contatto non avessero compiuto l’azione da noi desiderata.

Il fattore principale rimane in ogni caso la percezione del prodotto o servizio all’occhio del consumatore: dobbiamo trasformare quella percezione, amplificandola, trasmettendo chiaramente tutti i benefici che stiamo offrendo per risolvere un’esigenza di mercato e Facebook e Instagram rappresentano il terreno fertile per far crescere i nostri fiori… basta avere un buon giardiniere!

Grazie ragazzi per tutte le vostre preziose informazioni. Per approfondire vi invitiamo a visitare il sito di SenseBuzz: https://www.sensebuzz.com/

Alla prossima! 😉

Share: