gestione vendite online
Share:

Come gestire le vendite online di un eCommerce

Il commercio non è più quello di una volta, ora molte delle vendite avvengono online e anche i piccoli commercianti possono sfruttare la rete per vendere in tutto il mondo, ma come si fa a gestire un eCommerce? Ecco qui qualche consiglio per te.

  • Vendite online di un eCommerce
  • Gestire le vendite del tuo eCommerce
  • Fare marketing con le vendite online

Vendite online di un eCommerce

Tutti parlano di eCommerce, ma esattamente cos’è?

Il eCommerce inteso come commercio online è una disciplina che, tramite strumenti elettronici, ti permette di presentare, vendere e gestire prodotti e transazioni di vario genere.

Nell’ultimo ventennio questo tipo di business ha visto una crescita costante ed esponenziale, tanto che si sono create molte opportunità per tutti i tipi di imprenditori, dal più piccolo a quello internazionale. In questo periodo di restrizioni e distanziamento sociale anche per gli artigiani, con le loro botteghe manifatturiere, è diventato quasi indispensabile entrare nell’universo del commercio online. 

Con eCommerce, però, si intende anche il negozio online vero e proprio.

Come si apre un eCommerce?
Per avviare uno shop online si deve tenere conto di diversi aspetti, vediamoli insieme!

Definire gli obiettivi e il target 

Quando si struttura un business è necessario definire le risorse a disposizione e gli obiettivi che si vogliono raggiungere (business plan), ma è altrettanto importante capire il target a cui rivolgersi e come intercettarlo. Dovresti chiederti che tipo di prodotto vendi, a chi vuoi venderlo e come lo vuoi fare. Ad esempio vendi un prodotto di nicchia, ma non di lusso, allora il tuo pubblico sarà molto selezionato ma non elitario, per vendere a un pubblico così devi imparare a esprimerti con il suo linguaggio sia visivo che nel modo di “parlare”. Per questo è così importante definire bene l’immagine coordinata del tuo brand sotto ogni aspetto, dal logo al tono di voce delle CTA (Call to action) sui pulsanti del tuo sito. Ogni dettaglio racconterà qualcosa di te, e – se lo farai bene – convincerai il tuo target a fidarsi e ad acquistare da te. 

Si tratta, in un certo senso, di farsi “riconoscere”, di diventare familiare a coloro che vogliamo avere come clienti.

Aspetti tecnici 

A seconda del tuo budget, del tipo di prodotto che vendi e del tuo target ci sono varie opzioni per iniziare a vendere online. Puoi decidere di aprire uno shop tuo oppure di inserirti in un marketplace

Esistono Marketplace generalisti come Amazon o Ebay, oppure più specifici come ad esempio 1stdibs che è specializzato in arredamento vintage e di design. Qapla’ è completamente integrato con tutti i principali Martketplace, permettendo di gestirne ordini e spedizioni da un unico pannello: non solo Amazon, eBay, ma anche AliExpress, ePrice, Privalia, ManoMano, IBS, Worten e tanti altri (vedi tutte le integrazioni). Questa scelta ti permetterà di mettere direttamente il tuo catalogo di prodotti online, sfruttando anche la visibilità del marketplace che hai scelto, ma avrai poche possibilità di sfruttare la tua immagine e di dialogare direttamente con i tuoi clienti. Sarà difficile diventare indimenticabili agli occhi di chi acquista da te!

Scegliendo invece di aprire un negozio tutto tuo potrai sbizzarrirti in quanto a personalizzazioni. Per farlo puoi scegliere una delle tante soluzioni CMS SaaS come Shopify o Storeden o su licenza come PrestaShop o Magento, che ti permettono di implementare un negozio online in modo più o meno semplice. Il livello di complessità e il costo dipenderanno molto dal tipo di negozio che vuoi creare, dal numero di prodotti e dal numero di ordini che pensi di dover gestire.

Un’altra soluzione senz’altro più costosa delle piattaforme GNU (General Public License) è quella di farsi fare un eCommerce su misura, codificato da programmatori professionisti in base alle tue esigenze, questo comporta però un grande investimento in termini di  tempo e soldi.

Aspetti burocratici e logistici

Sicuramente una delle cose più importanti da fare è quella di documentarsi bene sugli aspetti burocratici. Ad esempio quello che vendi può essere spedito ovunque senza restrizioni? A livello fiscale come dovrai gestire le vendite all’estero? Quali adempimenti burocratici sono richiesti per aprire un eCommerce? 

Ma basta seguire best practice e adottare gli strumenti adeguati: uno shop online ha potenzialità enormi rispetto a uno fisico, ma costi e risorse sicuramente non inferiori.

Una volta chiarita tutta la parte fiscale e doganale dovrai occuparti di gestire la logistica, ovvero lo stoccaggio, la movimentazione e la consegna delle merci. 

Poi approfondiremo questo aspetto un po’ meglio!

burocrazia gestire vendite eCommerce

Marketing e Advertising

Quando sarai pronto a vendere e a gestire gli ordini dovrai iniziare a lavorare sulla comunicazione e sul marketing. Si parte dal cercare di portare più traffico possibile sul sito, far conoscere il tuo eCommerce per passare poi alle vere e proprie vendite, fino alla fidelizzazione del cliente. 

Chi trova un cliente fedele trova un tesoro!

Gestire le vendite del tuo eCommerce

Una volta creato il tuo shop online non ti resta che chiederti come gestirai le vendite. A tal proposito è importante capire che tipo di prodotti vendi e a chi. 

Ad esempio il commercio B2B (Business to Business) ha un approccio diverso nella gestione delle vendite rispetto al B2C (Business to Client):

B2B

In questo tipo di commercio si trattano grandi quantità vendute e spedite allo stesso compratore, quindi tante cose da spedire in poche spedizioni. Il target è molto esperto del prodotto e richiede molti dettagli tecnici e spesso si tratta di ordini periodici. 

B2C 

Si parla di vendita al dettaglio, quindi piccole quantità e molte spedizioni in posti diversi. Il cliente vuole essere informato da te perché in certi casi non ha una conoscenza così approfondita della materia, spesso si tratta di ordini singoli.

Beni fisici o digitali o servizi? 

  • Chiaramente per i beni digitali e i servizi quello che dovrai gestire saranno più che altro il prodotto stesso nelle sue peculiarità (aggiornare il software o fornire un servizio conforme alle aspettative) e le transazioni economiche. Per i beni fisici il discorso si fa più complesso. Infatti i beni fisici portano a dover avere una logistica efficiente ovvero: gestione magazzino, evasione ordini, organizzazione spedizioni. 

Tutte queste attività possono essere complesse da gestire infatti anche qui sarai costretto a prendere delle decisioni, ovvero:

Gestione diretta

Tutta la logistica è gestita internamente, dovrai occuparti di rifornire il magazzino, tenerlo in ordine, movimentare le merci, evadere gli ordini, prepararli per la spedizione e fare in modo che vengano consegnati.

Outsourcing

Fare tutto da soli è praticamente impossibile, a meno che tu non sia un colosso del commercio online! Quindi la scelta più intelligente sarà quasi sicuramente quella di esternalizzare uno o più aspetti della logistica, anche a seconda del tipo di prodotto che vendi. Un artigiano che spedisce poche cose e che si rivolge a un pubblico che tendenzialmente sa che deve aspettare, basta che scelga uno o più corrieri di fiducia che si occupino delle spedizioni. Infatti il suo magazzino sarà piccolo e magari vende solo su ordinazione. Nel caso tu abbia bisogno di avere uno o più magazzini e qualcuno che movimenti la merce e ti prepari le spedizioni allora potrai affidarti a società specializzate proprio in questo: 3LP (Third Party Logistic Service Provider o Logistica conto Terzi).

gestione vendite eCommerce la logistica

Dropshipping

Con questa modalità di gestione dovrai solo fare in modo di far arrivare gli utenti sul sito e fargli acquistare i tuoi prodotti. 

È una modalità di gestione indiretta per cui tu non dovrai investire neanche nell’acquisto dell’inventario. Quando il tuo cliente acquista sul tuo eCommerce tu dovrai inoltrare l’ordine al fornitore che gestirà tutta la parte di evasione dell’ordine, imballaggio e spedizione. 

Questo tipo di strategia permette di avviare degli shop online anche con piccoli investimenti, ma ha la pecca di lasciarti poco controllo sia sulla qualità e la disponibilità dei prodotti che sulle spedizioni. Dovrai trovare fornitori molto affidabili e utilizzare un buon software per sincronizzare al meglio la tua piattaforma di vendita con il suo gestionale!

In pratica con questa gestione paghi solo la merce che verrà spedita, in sostanza è come se tu facessi da vetrina ai fornitori trattenendo una commissione sulle vendite.

Risparmierai, oltre che sulla gestione del magazzino anche sull’acquisto della merce perché la pagherai solo una volta ricevuto l’ordine e il pagamento del tuo cliente.

Servizio clienti

Qualsiasi cosa tu venda, comunque tu gestisca la logistica e qualsiasi sia il tuo target c’è una cosa che dovrai fare benissimo: il customer care!

Sia nella fase pre vendita che in quella post dovrai garantire a chi visita il tuo sito di poter comunicare velocemente con te. 

Rispondere prontamente a una domanda su un prodotto potrebbe essere ciò che trasformerà un semplice utente in un tuo cliente. Comunicare in modo efficace nella fase post vendita ed avere numerosi canali di comunicazione ben sincronizzati è invece un’ottima strategia di fidelizzazione. 

Fai in modo che il tuo servizio clienti sia super e avrai un asso nella manica!

Fare marketing con le vendite online

Ora che è tutto pronto puoi iniziare con la promozione, hai molte possibilità e molti canali. Dall’advertising a pagamento su social e motori di ricerca, alle newsletter o alle strategie organiche per social e browser. Qualsiasi cosa farai falla in modo che sia coerente con l’immagine che ti sei scelto, assicurati che la tua “voce” sia trasparente e capace di comunicare la tua vision agli utenti, così ci si potranno riconoscere e sentirsi parte di una comunità. Dare un senso di appartenenza ai tuoi clienti da un livello in più alla tua comunicazione.

Una volta che avrai ottenuto un buon flusso di traffico sul sito potrai attivare delle iniziative di remarketing in modo che i carrelli abbandonati e i prodotti visualizzati “seguano” gli internauti durante il loro viaggio nella rete. 

Un ottimo modo per aumentare le vendite è sfruttare le vendite! 

Sembra un gioco di parole ma non lo è.

Infatti quando un acquirente ha portato a termine il check out inizieranno tutta una serie di comunicazioni che per lui sono di grandissimo interesse perchè parlano dell’oggetto che ha appena acquistato e attende con trepidazione. Stiamo parlando della email transazionali, delle comunicazioni sullo stato dell’ordine e della spedizione e — perchè no — della tracking page! 

Ognuno di questi messaggi che invierai verrà letto con grandissima attenzione quindi perchè non sfruttarli personalizzandoli e inserendovi promozioni o prodotti correlati? Sicuramente fare tutto questo ti sembra un lavoraccio, ma non devi farlo tutto da solo, infatti con software come Qapla’ puoi attivare tutte queste strategie di marketing automation e concentrarti sul tuo core business, lasciando a noi il lavoro da nerd!

marketing automation per gestione vendite

Un altro aspetto che va curato al meglio per fidelizzare il cliente è la spedizione, sarà il tuo biglietto da visita, anche se non la gestirai tu in prima persona, qualsiasi cosa accadrà sarà tua responsabilità agli occhi dei clienti. Quindi una buona politica è quella di scegliere corrieri affidabili e un buon software per coordinare tutte le spedizioni e stampare le etichette senza errori.

In questo modo otterrai una spedizione soddisfacente per il tuo cliente e semplice per te, cosa c’è di meglio?

Una volta arrivato il pacco potrai sfruttare la marketing automation per fare marketing post vendita, ovvero ricordare ai tuoi clienti che ci sei e sei lì per  loro, magari con qualche codice sconto personalizzato!

Non vi resta che intraprendere questo viaggio verso l’infinito e oltre, circondati dai migliori partner della galassia eCommerce!

Su Qapla’…

Gestire le spedizioni di un eCommerce richiede attenzione e un certo numero di tempo. Qapla’ è lo strumento giusto per avere sempre la situazione degli ordini sotto controllo, gestendoli da una unica piattaforma, e risparmiando anche un’importante quantità di tempo.

Permette inoltre di aumentare il numero di conversioni, grazie alla possibilità di inviare email transazionali e il tracking della spedizione in maniera del tutto personalizzata, secondo le esigenza del brand.

Scopri ancora più vantaggi della piattaforma con una demo personalizzata.

© Blog Qapla’, Riproduzione Riservata

Share: