Chatbot
Share:

Chatbot per eCommerce: perché adottarli

I Chatbot sono Tool molto efficaci per Soddisfare in modo tempestivo le richieste dei Clienti multi-canale. Scopri i motivi per adottare Chatbot, come quelli sviluppati da Heres, per il tuo eCommerce.

Oggi essere online per un negozio non è più un suggerimento o una semplice opportunità di business ma un requisito minimo per avere successo. Diventa quindi importante progettare la giusta strategia aziendale e scegliere i giusti tool/software da utilizzare per avere le migliori performance. La scelta si ripercuote sul CMS da utilizzare, i plugin per l’ottimizzazione della SEO, software per la gestione delle spedizioni, sistemi di pagamenti, sicurezza informatica ecc ecc.

Heres sviluppa Chatbot Enterprise rivolti proprio a quelle aziende che hanno un eCommerce (e non solo) e hanno un duplice scopo di business. Da un lato poter fornire una migliore esperienza d’uso all’utente finale assistendolo nelle varie fasi di acquisto e di assistenza e dall’altro ottimizzare e automatizzare i processi interni.

Grazie alle integrazioni con i software aziendali i chatbot di Heres riescono a gestire anche operazioni complesse come una richiesta di reso, l’invio di una fattura, l’annullamento di un ordine e qualsiasi altra operazione automatizzabile. Il tutto a qualsiasi ora del giorno e senza tempi di attesa ottenendo la soddisfazione immediata dell’utente.

chatbot-heres-ecommerce

Grazie ad una webchat multicanale (chat eCommerce, Facebook, Telegram, e altri canali) e ad una console di backoffice per gli operatori con il quale monitorare il chatbot, fare human-escalation e tante altre operazioni, le aziende oggi hanno a disposizione un software per raggiungere i propri obiettivi di business e al contempo ottenere clienti soddisfatti.

Le aziende che fanno la scelta di adottare il chatbot integrandolo oltre che sul sito anche con i propri software aziendali come Qapla’ (sistema integrato per la gestione delle spedizioni) riescono ad ottenere informazioni in real time sempre più accurate e precise. L’utente può così chiedere al chatbot informazioni sullo stato dell’ordine e in pochi istanti ottenere il link del “tracking order” potendo così monitorare il percorso dell’ordine acquistato.

E’ il momento di pensare ai chatbot non più come sostituti anonimi e impersonali del proprio staff del Customer Service, ma come una parte integrante del processo aziendale finalizzato a soddisfare al meglio le richieste del cliente e gestirle in modo tempestivo e efficace, oltre che personalizzato.

Per ulteriori approfondimenti rimandiamo al blog: https://heres.ai/blog

© Blog Qapla’, Riproduzione riservata

Share: