Qapla' e Transactionale
Share:

Cross-selling: che cos’é e come offrire coupon ai tuoi clienti con Qapla’ e Transactionale

Che cos’è il cross-selling e come realizzare questa strategia di marketing e vendita nel tuo eCommerce in modo efficace e soprattutto innovativo, offrendo ai tuoi clienti coupon di un circuito di store online? Esploriamo anche come elevare l’esperienza successiva al primo acquisto, rendendolo soddisfatto – e perché no – felice, grazie all‘integrazione di Transactionale e Qapla’ nella comunicazioni sulla consegna. Ecco cosa scoprirai in questo articolo:

  • cosa significa cross-selling
  • differenza tra cross-selling e up-selling
  • come incide il cross-selling sull’esperienza di consegna
  • perché integrare il banner premio Transactionale con le comunicazioni Qapla’
  • cross-selling e tracking: il caso Arancebio

Questa tattica si basa su principi di neuromarketing: dopo aver effettuato un acquisto, nell’utente si rilascia dopamina – l'”ormone della ricompensa” – che, se sommata alla serotonina, si traduce nell’impressione di una transazione soddisfacente e appagante. È questo il momento più adatto per proporre un prodotto o servizio aggiuntivo, in linea con i suoi gusti.

Cosa significa cross-selling

Prima di mostrare tutti i vantaggi del cross-selling che si può mettere in atto con l’utilizzo combinato di Qapla’ e Transactionale, definiamo cosa si intende in eCommerce e marketing con cross-selling:

Cross-selling: strategia di marketing e vendita con la quale si offre a un cliente già acquisito uno o più prodotti o servizi complementari rispetto a quelli già comprati o per i quali ha mostrato una forma di interesse (es. aggiunti al carrello)

Il cross-selling può includere anche categorie di prodotto diverse: hai presente quando il commesso da Foot Locker ti propone le solette o le stringhe colorate da abbinare all’acquisto delle sneaker appena scelte? Quello è cross-selling!

Le tecniche per realizzarlo online sono molteplici, dalle chat ai banner, dalle offerte riservate con una scadenza temporale ai prodotti correlati (come fa, tipicamente, Amazon: “ti potrebbe piacere anche…“).

Transactionale – in modo molto evoluto, basato sull’Intelligenza Artificiale, tramite una piattaforma SaaS all-in-one – rivoluziona il concetto di cross-selling e permette di proporre articoli correlati di un network di eCommerce e di guadagnare sugli acquisti effettuati dai tuoi clienti su questo circuito. Ma verremo ai dettagli del funzionamento dei premi di questa “costellazione” di eCommerce e su come collegarla alla strategia di marketing automation di Qapla’ più avanti nell’articolo.

Il goal del cross-selling deve essere offrire al tuo cliente un plus rispetto a quello che ha già acquistato, rendendolo così ancor più soddisfatto e felice. La strategia è completamente diversa rispetto a quella del così detto up-selling.

Differenza tra cross-selling e up-selling

È importante in questa fase capire la differenza tra cross-selling e up-selling:

Up-selling: consiste nella strategia di marketing e vendita con la quale si cerca di vendere uno o più prodotti o servizi con prezzo superiore rispetto a quello che il cliente ha già comprato o verso il quale ha mostrato interesse (ad esempio, aggiungendone uno al carrello di un eCommerce).

Mentre con l’upselling si cerca di aumentare il valore dello scontrino medio del proprio eCommerce e per ogni cliente, con il cross-selling si segue una strategia del tutto diversa: non si vuole accrescere lo scontrino medio promuovendo articoli più costosi ma il numero di vendite e quindi anche la fidelizzazione e la soddisfazione del cliente, che si legherà sempre più al tuo eCommerce, dal quale ha appena sfruttato una o più opportunità.

cross-selling Amazon
Esempio di cross-selling su Amazon

Quale momento migliore di farlo se non nell’attesa di una spedizione da un eCommerce?

Come incide il cross-selling sull’esperienza di consegna

L’esperienza di consegna non passa solo dall’efficienza e la puntualità del corriere ma anche e soprattutto da come il tuo cliente riceve l’informazione su cosa sta effettivamente succedendo al suo pacco nel tempo – lungo o breve che sia – che deve attendere dopo il click in fase di checkout.

Brandizzare con il proprio logo, stile e grafiche aziendali le email sullo stato della spedizione è ormai un must per un eCommerce che vuole ottenere una Customer Experience post spedizione non inferiore a quella d’acquisto. Dicendo basta alle email dei corrieri, il merchant ci mette la faccia e fa un favore al destinatario rassicurandolo sulla gestione – in prima persona – del suo ordine. Ma non finisce qui: queste comunicazioni sono terreno fertile per far fruttare strategie di vendita alternative.

Ci sono più motivi per attuare proprio strategie di cross-selling nelle comunicazioni sul tracking:

  • il canale è molto trafficato: le email sul tracking hanno tassi di apertura medi superiori al 70%, risultati neanche lontanamente raggiungibili dalle migliori campagne DEM o newsletter, proprio perché il destinatario non vede l’ora di ricevere aggiornamenti sulla merce che sta aspettando. Talvolta le stesse email sono riaperte anche 14 volte.
  • spazio pubblicitario gratuito: il merchant invia le proprie email alla sua customer base, ovvero messaggi su un canale proprio a clienti già acquisiti e per cui ha speso in precedenza in eventuali attività di SEO o adv. Il destinatario, in più, è ben disposto a ricevere promozioni o inviti all’azione nelle mail riguardanti aggiornamenti “positivi” sulla consegna (ad esempio “merce partita”, “in consegna” o “consegnata”), come dimostrano tassi di conversione medi superiori al 4% (dati: clienti Qapla’).
  • facilità ed efficacia di personalizzazione: non serve avere dimestichezza con il linguaggio html per realizzare email d’impatto e che convertono. Tramite l’avanzato editor drag&drop si possono creare e salvare dei template per ogni lingua e status della spedizione, semplicemente trascinando le proprie immagini, banner o widget di terze parti, come quello di Transactionale, per premiare i propri clienti con coupon di sconto. Sono disponibili anche template già pronti e personalizzabili a tema stagionale e non solo. Se si preferisce inserire il proprio modello in html è possibile farlo.

Perché integrare il banner premio Transactionale con le comunicazioni Qapla’

Ogni eCommerce ha molteplici buoni motivi per integrare Transactionale all’interno delle proprie email sulla consegna editate con Qapla’, attraverso il widget che gli verrà fornito.

Infatti, il Merchant, come nel caso di Arancebio che vedremo sotto, può svolgere il ruolo di Publisher gratuitamente all’interno del network Transactionale.

Ecco i vantaggi in breve:

  • l’eCommerce premia i suoi clienti con offerte affini e non concorrenti
  • il cliente premiato con sconti e coupon su altri eCommerce non concorrenti sarà felice di risparmiare sul suo prossimo acquisto e si fidelizzerà allo shop che gli ha fornito la promo
  • il Merchant monetizza dalla propria Customer Base: ogni volta che un cliente riscatta un codice sconto l’eCommerce guadagna il 40% del valore del contatto

Facciamo un esempio: se l’advertiser paga 1€ per ogni contatto, il Publisher guadagna 0,40€ ogni volta che un suo cliente decide di riscattare l’offerta dell’Advertiser. Con il guadagno derivante dall’attività di Publisher, l’eCommerce può acquisire nuovi potenziali clienti a prezzo scontato (o gratuitamente) oppure può decidere di riscattare quanto guadagnato con un cashout. Fantastico, no?

Cross-selling e Tracking: il caso Arancebio

Tracking Page Arancebio: integrazione Qapla' + Transactionale

Qui a fianco mostriamo una tracking page reale realizzata dall’eCommerce ortofrutticolo Arancebio. La tracking page è la pagina web che si auto-aggiorna in tempo reale ad ogni refresh e che viene linkata nelle email di notifica sulla consegna. Arancebio traccia le sue spedizioni sulla piattaforma Qapla‘ e utilizza Transactionale per premiare i suoi clienti con coupon da spendere su store non concorrenti ma affini ai gusti di chi acquista su Arancebio.

Il click sul banner posizionato in alto “C’è un regalo per te” è la porta di accesso per la galassia dei vantaggi Transactionale sia per il cliente che per l’eCommerce stesso.

template email consegna Arancebio: integrazione Qapla' e Transactionale

Le statistiche di Transactionale per il settore Food mostrano che in 60 giorni si raggiungono fino a 10.000 impression, 400 lead generati e un tasso di conversione, dunque, del 4%.

Arancebio ha inserito il banner premio Transactionale anche nelle email di notifica sulle spedizioni come si può vedere nel template per lo status di “consegnato” qui a fianco.

In questo caso facciamo riferimento al banner verde “Abbiamo un regalo per te…!”.

Questo template email è stato realizzato con l’editor drag&drop di Qapla’.

Qapla’ e Transactionale compongono l’accoppiata vincente per far decollare il fatturato del tuo eCommerce e rendere felice e affezionato il tuo cliente: che aspetti a provarli nelle tue comunicazioni sulla consegna?

Su Qapla’…

Gestire le spedizioni di un eCommerce richiede attenzione e un certo numero di tempo. Qapla’ è lo strumento giusto per avere sempre la situazione degli ordini sotto controllo, gestendoli da una unica piattaforma, e risparmiando anche un’importante quantità di tempo.

Permette inoltre di aumentare il numero di conversioni, grazie alla possibilità di inviare email transazionali e il tracking della spedizione in maniera del tutto personalizzata, secondo le esigenza del brand.

© Blog Qapla’, Riproduzione Riservata

Share: