Share:

eCommerce: 4 passi per scegliere la tua soluzione di pagamento

Le leve di crescita per i siti eCommerce sono molteplici: stringere partnership con influencer e/o altri brand, capitalizzare sui social network, ottimizzare il rendimento di un sito web… Il pagamento eCommerce è una di queste, ma pochi imprenditori lo sanno. Ecco perché questo articolo è assolutamente da leggere e alla fine, saprai come trovare: 

  • Dei metodi di pagamento per soddisfare le aspettative degli acquirenti;
  • Una soluzione adeguata alle tue esigenze;
  • Funzionalità orientate alla conversione;
  • Back office completo e intuitivo.

Abbiamo analizzato i quattro passi fondamentali da intraprendere per scegliere la soluzione di pagamento in grado di soddisfare al meglio i tuoi obiettivi.

1. Metodi di pagamento ideali per soddisfare le aspettative degli acquirenti

La scelta dei metodi di pagamento deve essere il primo passo della tua analisi, poiché condizionerà la scelta della tua soluzione di pagamento. Gli acquirenti online hanno aspettative ben precise a riguardo, che si sono notevolmente evolute dall’inizio della crisi da COVID19.

Prima di tutto, desiderano poter scegliere tra diversi metodi di pagamento (e-wallet, carta di credito, bonifico bancario, ecc.), ma soprattutto sono sempre più propensi  a pagare i loro acquisti con la carta di credito. Una conseguenza diretta della pandemia, che ha portato a un’esplosione degli acquisti a distanza e al piano Italia Cashless, messo in atto dal governo per ridurre l’uso del denaro contante.

L’80% degli italiani prevede di pagare più spesso con la carta di credito in futuro (Mastercard, 2020). Se desideri proporre un solo metodo di pagamento sul tuo sito web, i pagamenti con carta di credito sono LA soluzione che fa per te!

Allo stesso tempo, gli acquirenti apprezzano i pagamenti agevolati come il pagamento a rate: il 39% degli italiani vorrebbe usufruirne più spesso, secondo un sondaggio condotto nel 2020. Questo metodo di pagamento consente loro di dilazionare le spese, un vantaggio considerevole in questo periodo di crisi. 

È anche un ottimo modo per aumentare il tuo carrello medio: il negozio Autoricambi SanMauro, ad esempio, da quando offre il pagamento frazionato ai suoi clienti ha aumentato le sue vendite del 25% e il carrello medio di 20-25€.

pagamento-a-rate-ecommerce
Pagamento in due rate sul sito web Autoricambi SanMauro.

2. Una soluzione adeguata alle tue esigenze

Le soluzioni di pagamento disponibili sul mercato dell’e-commerce sono innumerevoli. Che siano offerte da attori storici (banche) o di “nuova generazione”, come PayPlug, le possibilità sono molteplici e la scelta è determinante.

È necessario porsi alcune domande in merito alle tue esigenze e risorse:

  • Stai cercando una soluzione di pagamento facile da usare o hai sufficienti conoscenze tecniche e informatiche per utilizzare qualsiasi tool?
  • Hai bisogno di una soluzione operativa in tempi brevi? Se scegli una banca, dovrai prendere un appuntamento con il tuo consulente e aspettare un po’ prima di ottenere il contratto di vendita a distanza (VAD), grazie al quale potrai iniziare a incassare i pagamenti tramite carta di credito sul tuo sito web. Le soluzioni di pagamento online di nuova generazione gestiscono per te la messa in atto del contratto VAD;
  • Vorresti differire i pagamenti, ossia incassarli solo quando sei certo di poter soddisfare la domanda del cliente? Il pagamento differito è una soluzione molto utile se desideri semplificare la gestione del magazzino o se produci su ordinazione del cliente;
  • Hai bisogno di un tool per concludere le vendite anche al di fuori del tuo sito web? Alcune soluzioni ti consentono di inviare link di pagamento via email, SMS, WhatsApp… È il principio del commercio conversazionale!

Nel cercare la tua futura soluzione di pagamento, poniti queste domande. Rappresentano altrettanti criteri che ti consentiranno di effettuare la scelta giusta! In ogni caso, ricordati che la soluzione più adatta al tuo progetto è quella che offre funzionalità in linea con il mercato, le specificità del tuo settore e che sia in grado di soddisfare le tue esigenze quotidiane.

3. Funzionalità orientate alla conversione

ll pagamento, come indicato all’inizio dell’articolo, può essere un vero e proprio motore di crescita per il tuo sito e-commerce, a patto che la tua soluzione di pagamento offra delle ottime opportunità per massimizzare le vendite!

Pensa, ad esempio, al pagamento one-click, che semplifica l’esperienza di acquisto consentendo all’utente online di salvare i dati della propria carta di credito in modo sicuro. Non dovrà quindi inserirli per gli acquisti successivi e sarà più propenso a ordinare di nuovo sul tuo sito web.

Assicurati anche che la tua pagina di pagamento sia responsive: un must per ottimizzare il tuo tasso di conversione su dispositivi mobili. Se è anche personalizzabile, hai fatto bingo! Potrai sperimentare diverse modalità di integrazione per individuare quella che converte il maggior numero di visitatori in clienti. 

Con PayPlug, puoi scegliere tra la modalità integrata, vedi esempio qui sotto:

pagamento-online-integrato-ecommerce
Pagina di pagamento del sito web Caffè Vergnano

O reindirizzata, come qui di seguito:

pagamento-online-reindiirizzato-ecommerce
Pagina di pagamento del sito web Ceramic Store.

Infine, verifica che la soluzione di pagamento sia compatibile con la direttiva europea sui servizi di pagamento 2 (PSD2). Ciò significa che può stimare il rischio associato ad ogni transazione per “richiedere” un’autenticazione forte (l’acquirente si identifica via l’applicazione della banca, un codice, ecc.) o senza attrito (l’acquirente non deve identificarsi). Senza questa compatibilità, corri il rischio di veder aumentare i pagamenti falliti o soggetti ad autenticazione forte.

4. Back office completo e intuitivo

In qualità di commerciante, probabilmente non vuoi perdere delle ore a gestire i tuoi pagamenti. Ecco perché è importante avere un’interfaccia chiara e intuitiva!

Al momento della scelta della tua soluzione di pagamento, pensa alle funzionalità che possono semplificare la gestione delle tue transazioni quotidiane:

  • Monitoraggio dei pagamenti in tempo reale, con filtri per data e stato: in caso di reso del prodotto, potrai trovare più facilmente la transazione e rimborsare rapidamente il cliente;
  • Possibilità di conoscere il motivo del mancato pagamento: questo tipo di informazione ti consentirà di rilanciare i carrelli abbandonati, adeguando il tuo messaggio al motivo del mancato pagamento;
  • Documenti contabili scaricabili nel formato Excel o CSV: potrai inviare questi documenti direttamente al tuo contabile, facilitandone il lavoro.
back-office-payplug
Il back-office PayPlug fornisce informazioni complete per ogni pagamento.

Ora tocca a te!

Per effettuare la scelta giusta tra tutte le soluzioni di pagamento esistenti, dovrai prendere in considerazione le aspettative dei clienti, tanto quanto le tue esigenze e i tuoi obiettivi. Solo tenendo ben presente questi criteri, sarai in grado di trovare IL partner che ti accompagnerà nella tua crescita!

Se il tuo sito e-commerce è già online, ti invitiamo a verificare la tua pagina di pagamento attuale via questo tool gratuito: scoprirai se è veramente ottimizzata. In caso contrario, riceverai dei consigli personalizzati per migliorarla.

Guest Author: Roxane Tranchard – Roxane è Creatrice di contenuti per PayPlug. Roxane scrive contenuti sulle ultime tendenze, innovazioni ed eventi legati al mondo dell’e-commerce. Condivide i suoi consigli con i commercianti che desiderano sviluppare la loro attività.

PayPlugPayPlug è una soluzione di pagamento al 100% pensata per le PMI. Fondata nel 2012, si è rapidamente affermata come uno dei principali attori nel pagamento online con carta di credito. L’ambizione di PayPlug è di diventare la soluzione di riferimento per le PMI per tutti i pagamenti con carta di credito.

© Blog Qapla’, Riproduzione Riservata

Share: